Domani è un altro giorno

febbraio 25, 2011

– Maestra tu domani sei venuta a casa mia e mi hai rubato un gioco!

– Claudio la maestra non lo sa dove abiti.

– Sì sì mi hai rotto un gioco domani! Pure Luca mi prende i giochi e mi mozzica,

allora quando non mi vedono gli do i pizzichi forti e gli faccio le puzze in faccia.

Claudio è un fine stratega

Ps: Luca è il suo fratellino piccolo

Primi approcci

febbraio 24, 2011

Questi scambi di battute sono avvenuti lo scorso anno

tra me e un bambino di tre anni appena arrivato a scuola:

– Claudio vieni in bagno a fare la pipì

– Io ti uccido, ti schiaccio con la macchina!

– Claudio ma io sono la maestra Grazia.

– Non ti conoscio!

I giorni seguenti i toni erano sempre quelli:

– Claudio è l’ora di fare la pipì e di lavare le mani vieni

– No non vengo, io chiamo Saetta che ti schiaccia!

– Ma io sono la maestra Grazia.

– Chi sei?

– La maestra Grazia!

– Non ti conoscio! Io conoscio solo nonna Solomena.

– A posto!

I promessi sposi

febbraio 24, 2011

– Maestra noi due ci sposiamo!

– Ah bello! E quando?

– Quando diventiamo alti!

Lost in translation

febbraio 24, 2011

Oggi mi stavo operosamente prodigando nel lavaggio e asciugatura del nostro piatto della merenda, quando nel buio più totale dei pensieri mattutini mi giunge, da diversi centrimetri più in basso, un allegro fischiettio seguito da una domanda inaspettata:

– Maestra come si fischia in inglese?

– mmm

Che sarà sarà

febbraio 24, 2011

Questa mattina, in sala da pranzo, mentre guardava sospettosamente

una mestolata di fagioli e i resti di tre finocchi appena smangiucchiati le ho chiesto:

– Sofia che vuoi fare da grande?

– La medusa.

– Saggia decisione!